Game Over… STOP definitivo ai campionati dilettanti

Tempo di Lettura: 3 Minuti

Aggiornamento 22 Maggio 2020
Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, tenutosi oggi in videoconferenza, ha messo a punto le proposte (votate all’unanimità), che saranno portate al vaglio del prossimo Consiglio Federale, in ordine ai meccanismi di conclusione dei campionati nazionali e regionali, per la necessaria ratifica.
Così le decisioni che verranno rese ufficiali nel prosismo consiglio:
1) Cristallizzate le classifiche dei gironi di serie D, calcio a 5 Nazionale e Serie C femminile fino allo stop per Covid-19 promozione delle prime in classifica e retrocessione per le ultime quattro.
2) Per tutte le altre categorie dall’Eccellenza fino alla terza categoria tutto viene rimandato al prossimo Consiglio Federale ancora non calenderizzato, con ogni probabilità la data utile sarà dopo martedì 2 Giugno 2020
Ufficio Stampa USD Casatese

Fumata grigia, dopo l’attesissimo Consiglio Federale della FIGC in agenda oggi alle ore 12.00.
Respinta in toto la richiesta della chiusura anticipata del campionato della Lega Pro (almeno per quanto riguardano i PlayOff e i PlayOut), quindi tutto il movimento si accoderà alla ripresa dei campionati della Serie A e B che dovranno terminare entro il 20 Agosto; mentre tutta l’intera stagione il 31 Agosto.

Ufficialità invece per il settore dilettantistico che conferma il vociferare di questo ultimo mese che vedeva tutti i campionati dalla serie D alla Terza Categoria conclusi per Covid-19. Implicito lo stop anche agli ultimi campionati giovanili rimasti in sospeso, dopo che era stato dichiarato concluso anche il campionato Berretti. Stop anche alle categorie femminili e al calcio a 5.
Ora la patata bollente dei verdetti passa al prossimo Consiglio LND già in agenda il 22 Maggio 2020, ma che potrebbe di fatto slittare a giovedì 28 Maggio 2020.
Ufficio Stampa USD Casatese

Il Comunicato
Per quanto concerne, invece, l’attività dilettantistica, ivi compresa quella femminile fino alla Serie B, valutate le condizioni generali e l’eccezionale situazione determinatasi a causa dell’emergenza Covid-19, il Consiglio ha deliberato di interrompere definitivamente tutte le competizioni, rinviando ad altra delibera i provvedimenti sugli esiti delle stesse competizioni. Resta fissato al 30 giugno il termine per la conclusione dell’attuale stagione sportiva.

Per quanto riguarda la Serie A Femminile, è stato deciso di verificare nei prossimi giorni le condizioni di ripresa, in base all’applicabilità dei protocolli sanitari da parte dei Club e alla disponibilità di contributi da parte della FIGC.

“È una decisione adottata nel rispetto del superiore interesse della tutela della salute di tutti i soggetti che a vario titolo prendono parte alle nostre competizioni – ha dichiarato il Presidente della LND Cosimo Sibilia – la peculiarità del mondo dilettantistico rende estremamente complicato ipotizzare, pur volendolo immaginare, uno slittamento del termine della stagione oltre il 30 giugno, come stabilito invece per i professionisti la cui scadenza è stata prorogata al 31 agosto, per concludere le rispettive attività entro il 20 dello stesso mese”. Nel corso della riunione il Presidente della FIGC Gravina ha anche annunciato il riavvio del tavolo il tavolo dedicato alla riforma dei campionati, interrotto dall’emergenza da Covid-19, come più volte richiesto dalla stessa LND. Un tema, quello della revisione dei format, peraltro presente nel programma dell’attuale governance federale. Nella prossima riunione tutte le componenti porteranno le proprie proposte. “Le nostre saranno concrete e pensate in un’ottica di sistema” – ha aggiunto Sibilia.

Nella riunione di oggi del Consiglio Direttivo della F.I.G.C. è stata dichiarata la definitiva conclusione dei campionati dilettantistici. Nel prossimo Consiglio della Lega Nazionale Dilettanti, in programma venerdì 22 maggio, verranno discusse le modalità di chiusura della stagione sportiva 2019/2020.

Competizioni ufficiali professionistiche e dilettantistiche stagione sportiva 2019/2020
In ossequio al principio del merito sportivo quale caposaldo di ogni competizione agonistica, come previsto dal CIO e dal CONI, e in conformità alle disposizioni emanate dalla FIFA e dalla UEFA nelle scorse settimane, nonché a seguito della pubblicazione dell’art. 218 bis del cosiddetto ‘Decreto Rilancio’, la FIGC ha espresso la volontà di riavviare e completare le competizioni nazionali professionistiche fissando al 20 agosto la data ultima di chiusura delle competizioni di Serie A, B e C. Precedentemente al riavvio dell’attività agonistica sarà competenza del Consiglio Federale determinare i criteri di definizione delle competizioni laddove, in ragione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, le stesse dovessero essere nuovamente sospese, secondo i principi di seguito indicati: individuazione di un nuovo format (brevi fasi di playoff e playout al fine di individuare l’esito delle competizioni ivi incluse promozioni e retrocessioni; in caso di definitiva interruzione, definizione della classifica anche applicando oggettivi coefficienti correttivi che tangano conto della organizzazione in gironi e/o del diverso numero di gare disputate dai Club e che prevedano in ogni caso promozioni e retrocessioni.

Infine, per effetto di quanto deliberato, la stagione sportiva 2020/2021 avrà inizio il prossimo 1 settembre.

News 20 Maggio 2020 In copertina Stefano Baldan

News 20 Maggio 2020 In copertina Stefano Baldan

Condividi il mondo #C1940
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com