Siamo Biancorossi – Simone Ciboldi –

Tempo di Lettura: 3 Minuti
image_pdfimage_print

Decimo capitolo della nostra nuova rubrica dal titolo: “Siamo Biancorossi” che vi porterà a conoscere il cuore pulsante e vivo della nostra società. Troverete Donne e Uomini spinti da una forte motivazione e passione verso questo sport: Direttori Sportivi, Mister, Istruttori e Dirigenti Accompagnatori li vedrete attraversando la loro vita divisa fra il calcio e le loro esperienze personali. Noi della USD Casatese in questo momento distanti fisicamente, ma più che mai vicini per amicizia e passione!
Oggi con noi Simone Ciboldi Oggi con noi Simone Ciboldi (Tesserato AC Monza e collaboratore tecnico USD Casatese) Istruttore Scuola Calcio e Vice Allenatore Agonistica Regionali A Istruttore Scuola Calcio e Vice Allenatore Agonistica Regionali A

AS: Ciao Simone fa un pò strano intervistarci tramite whatsapp però purtroppo questo è un periodo in cui lo spirito di adattamento deve AS: essere molto alto. La società da circa 3 anni sta puntando molto sui giovani emergenti per la scuola calcio, un progetto importante che va di pari passo con i risultati importanti che sta riscuotendo in tutti i suoi campionati Regionali e Nazionali.
Parlaci della tua esperienza in Casatese.
SC: Ciao a tutti, sono Simone Ciboldi e sono nato a Carate Brianza il 24 Gennaio 1994. Sono laureato magistrale in “Scienza, Tecnica e didattica dello Sport”e istruttore qualificato Uefa C. Ad oggi sono insegnante di educazione fisica e scienze motorie nelle scuole medie e superiori. In Casatese sono istruttore dei piccoli amici 2015-2016 e secondo allenatore degli Allievi U16. È il mio primo anno qui, ma devo dire che mi ritengo già molto soddisfatto dell’ambiente e della serietà che ho trovato in questa ambiziosa società. Sia nella scuola calcio che nell’attività agonistica lavorano persone davvero competenti con grande voglia di migliorare, ma soprattutto che hanno a cuore la crescita umana e calcistica di ogni singolo ragazzo.

AS: Come definiresti il tuo ruolo
SC: Nella scuola calcio ho intrapreso un’avventura con i bambini più piccoli molto gratificante, penso che il mio ruolo sia fondamentale per la loro crescita, cerco sempre di fargli provare il maggior numero di esperienze attraverso il gioco, con l’obiettivo principale di farli divertire senza mai tralasciare il miglioramento dell’aspetto psicomotorio. Con gli allievi, invece, stiamo costruendo un bel percorso che permetta di migliorare ogni singolo ragazzo per formare giocatori pronti per il “calcio dei grandi”, speriamo proprio alla Casatese. Tra i diversi ruoli penso che quello di educatore non debba mai venir meno in tutte le categorie

AS: Parlaci del tuo staff
SC: Più che di staff parlerei di una grande famiglia dove a partire dai responsabili, fino ad arrivare a tutti gli istruttori e mister c’è una grande voglia di sostenersi e crescere insieme. Tra i ragazzi che lavorano a stretto contatto con me ci sono Andrea (mister dei 2014), che ho conosciuto quest’anno e con il quale condividiamo il lavoro sui più piccoli dove la parola chiave è DIVERTIMENTO e Alessandro Recchia (primo mister degli Allievi U16), mio grande amico e bravissimo allenatore, con il quale è un vero piacere lavorare, abbiamo la stessa idea di calcio e cerchiamo di trasmetterla anche ai nostri ragazzi.

AS: Qual’è il progetto di insegnamento al calcio?
SC: Il progetto di insegnamento in tutte le squadre della nostra società è incentrato sul metodo Monza, ovvero insegnare il calcio attraverso il modello di allenamento Gag che permette di alternare situazioni di gioco a situazioni di affinamento delle qualità tecniche. Penso sia la metodologia più idonea per far crescere i nostri ragazzi sotto tutti gli aspetti.

AS: Se dovessi consigliare ad un genitore di iscrivere suo figlio alla Casatese cosa diresti?
SC: Gli direi che è la società e il posto giusto dove portare i propri figli. Trovano un ambiente sano, con persone che amano questo lavoro e hanno a cuore ogni singolo iscritto. I bambini non hanno alcun tipo di pressione, ma ad ognuno viene lasciato il tempo per potersi esprimere secondo le proprie capacità.

AS: Parlaci dei tuoi sogni e dei progetti futuri
SC: In questo momento mi ritengo molto contento e fortunato di quello che sto facendo. Oltre ad allenare in questa ambiziosa società, sono Istruttore degli U8 dell’Ac Monza. Amo il mio lavoro, per questo mi auguro di continuare su questa strada cercando sempre di crescere e migliorarmi.

Simone Ciboldi

Simone Ciboldi

Condividi il mondo #C1940
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com